Anno 2011

Cerimonia per la riapertura della "Galleria Piccola"


Dopo una serie di lavori di recupero, verrà riaperta sabato 8 ottobre, alle ore 10.30, lungo l’antica via Flaminia nel comune di Fermignano, la “Galleria Piccola del Furlo”, uno dei gioielli storici e archeologici del territorio provinciale. L’iniziativa rientra nella “II Giornata di Studi Vitruviani”, promossa per il 7 e l’8 ottobre dall’associazione “Centro studi Vitruviani”, con il patrocinio del Ministero dei Beni e attività culturali con la  la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Fano, della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano e della Riserva naturale statale “Gola del Furlo”. Alla cerimonia di inaugurazione della galleria, promossa dalla Riserva “Gola del Furlo”, porteranno i saluti il presidente della Provincia Matteo Ricci, il sindaco di Fermignano Giorgio Cancellieri, il Sovrintendente ai Beni archeologici delle Marche Giuliano De Marinis, l’assessore provinciale alla Cultura Davide Rossi, l’assessore alla Cultura del Comune di Fano Franco Mancinelli, per poi lasciare spazio agli interventi del responsabile della Riserva Maurizio Bartoli (che parlerà dei lavori di recupero) e al professor Mario Luni dell’Università di Urbino, che fornirà cenni storici sulla Galleria Piccola e sulla via Flaminia.  La Riserva, in occasione dell’evento ha previsto, in collaborazione con le Poste Italiane, la realizzazione di un ANNULLO SPECIALE FILATELICO.Per l’occasione è stata realizzata una cartolina dedicata all’evento. 

ViviFurlo 2011

16, 17 e 18 settembre: Manifestazione "ViviFurlo2011 - Così per sport... con il cuore in Gola: attività sportive e ludiche alla portata di tutti"

Durante la manifestaziione è possibile svolgere diverse attività, quali:

  • l'arrampicata sportiva su di una parete artificiale appositamente allestita, con l'assistenza di tecnici qualificati della federazione "Arrampicata Sportiva Italiana" (F.A.S.I.);
  • attività assistita con l'Asino promossa dall'Associazione "Il Carretto";
  • percorsi didattici e di guida sicura della scuola di mountain bike "A.M.I. Urbino";
  • attività di tiro con l'arco storico con il gruppo arcieri "Feltria" di Urbino  e attività di tiro con l'arco sportivo con il gruppo "Arcieri di Pesaro";
  • caccia al tesoro, in una..... natura alla portata di tutti.


Inoltre:


  • gara di bocce campestre, organizzata da "Anffas Fossombrone" e "Bocciofila Metaurense"
  • gara promozionale Special e Para Climb specialità Velocità.

Per maggiori informazioni è possibile scaricare qui sotto il programma della manifestazione.

Inoltre in occasione della manifestazione i Ristoranti e gli Alberghi della zona propogono diverse soluzioni vantaggiose per quanto riguarda sia il soggiorno che i menù, sotto è possibile scaricare la locandina con le diverse proposte.

Programma Vivifurlo  [pdf - 284 KB]
 

Conferenza: Agricoltura sostenibile nelle Aree Protette




Ciclo di Conferenza sulla Biodiversità


     Sabato 10 settembre alle ore 10:00 presso il Museo del Territorio Lorenzo Mannozzi-Torini -  Via Flaminia, Località Furlo di Acqualagna.

28 agosto 2011 - “In bocca al Lupo! Viva il Lupo! Un pomeriggio in compagnia del re dei boschi”



Evento teatrale dedicato ai bambini (e ai più grandi) promosso nell’ambito delle iniziative didattiche previste dal “progetto per la conservazione del lupo e di altri carnivori selvatici segnalati nei parchi, nei siti natura 2000 e nel restante territorio dell’Appennino marchigiano”.

PROGRAMMA

ORE 15.30
LA LEZIONE: CONOSCIAMO IL LUPO, il “MEDICO DELLA FORESTA”

A causa della caccia spietata di cui è stato vittima nei secoli, il lupo era quasi del tutto scomparso dai suoi habitat tradizionali.
In assenza di questi preziosi predatori si è spesso verificata una moltiplicazione incontrollata degli erbivori selvatici che devastano foreste e pascoli.
Un gravissimo danno ecologico a cui si tenta di porre rimedio proteggendo il lupo e favorendo la sua diffusione nelle zone da cui era scomparso, permettendo così il riequilibrio della fauna selvaggia proprio grazie a questo “medico della foresta”.
Una semplice e divertente LEZIONE, rivolta ad adulti e bambini, sarà utile per conoscere da vicino  questo famoso (ma sconosciuto!) abitante dei boschi.
Una guida ambientale, Andrea Fazi, coaudiuvato dal biologo Andrea Gazzola, potrà spiegare al pubblico com'è fatto, dove vive, cosa mangia, come si riproduce, come comunica, quali sono le abitudini  e quali sono i nemici di questo splendido animale che vive anche nei nostri territori.


ORE 16.30
LA MOSTRA NARRATA: LUPUS IN FABULA.“CHI HA PAURA DEL LUPO CATTIVO?”

Un’affascinante MOSTRA - rivolta sia agli adulti che ai bambini – realizzata e raccontata dal vivo dal bravissimo attore Daniele Debernardi. 
Dodici quadri, dodici storie, dodici pensieri su un animale straordinario: il lupo.
Attraverso i racconti, le fiabe e le favole la mostra conduce lo spettatore in un percorso imprevedibile, un passaggio attraverso le paure e le inquietudini dell’uomo, verso ciò che è diverso e non si conosce.
La mostra è una riflessione sul lupo e la sua esistenza, sulla condivisione e sull’equilibrio delle forze che governano il mondo.
Dodici scene raccontano storie di lupi e di uomini che si intrecciano tra loro in un viaggio attraverso l’immaginario.
Giunti alla fine del percorso la domanda  sorge spontanea: chi è il vero lupo cattivo?
Nei giorni seguenti la mostra sarà visitabile presso il Museo del Territorio (Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo).


ORE 17. 30
LA MERENDA: UNA FAME DA LUPI!

Spuntino per grandi e piccini a base di semplici prodotti tipici A KM 0

 
ORE 18.15
LO SPETTACOLO: I TRE PORCELLINI

di e con Daniele Debernardi -Teatrino dell’Erba Matta, Savona
La scuola è finita e finalmente i tre porcellini amici si godono le meritate vacanze estive in campagna, lontani dai libri scolastici.
I tre amici sono Lallo, un porcellino che suona la chitarra e canta canzoni di protesta, Giggi, cinghiale da discoteca divoratore di patatine fritte con ketchup e maionese e, infine, Il Titti, maiale dal cervello fino: organizzato e tecnologico amante dei calcoli al computer, del cellulare.
Ma ahimé la lieta vacanza è interrotta da una terribile notizia apparsa sulla prima pagina della “Gazzetta del Porcile": il famoso lupo della steppa Stanislao Stanislasky è fuggito dallo zoo e cerca qualcosa da mettere sotto i denti.
Si deve subito correre al riparo ed i tre amici si avviano a costruire dei rifugi per potersi difendere da possibili attacchi.
Sarà meglio usare la paglia, il legno o i mattoni? E' su questa domanda che il Teatrino dell’Erba Matta ha deciso di lavorare e realizzare una fiaba tra le più classiche.
Nell'intento di rendere vivo e credibile questo mondo…di maiali e le loro fantastiche case, la Compagnia si è ispirata ai libri POP-UP ed ha creato una scenografia a dimensione di bambino. Le case, gli alberi ed il porcile cambiano forma sotto gli occhi del pubblico in una magica disposizione degli ambienti.
L'attore/animatore Daniele Debernardi è il padrone del porcile e sarà lui medesimo a cambiare i luoghi dell'azione, mentre è intento a ripulire e riordinare.
La narrazione è arricchita da divertenti canzoni che vanno a fondersi con suoni e rumori dell’ambiente campagnolo.
Il Teatrino dell'Erba Matta dedica questo spettacolo alle famiglie perché racchiude in sé la freschezza, la fantasia e la voglia di stare insieme.


DALLE ORE 15.30
LA MOSTRA-MERCATO DI LIBRI PER L’INFANZIA: LUPI DI CARTA

Una mostra mercato – rivolta ad adulti e bambini – di libri dedicati al lupo: dai testi scientifici, a quelli letterari, ai fumetti (a cura della Libreria Le foglie d’oro)




lupo  [pdf - 1 MB]
 



Alcune immagini della giornata dedicata al LUPO

28 agosto 2011 - “Ben-essere al Furlo”

BEN-ESSERE al Furlo

programma
ore 17
Introduzione alla ayurveda
conferenza a cura di
Gianmichele Gravina
(direttore dell'istituto Himalayano di ricerche in Ayurveda e fondatore della Natural Cosmetics & herbs)

ore 18
Lo yoga e la mediazione
incontro teorico e pratico a cura di
Maurizio di Massimo
(insegnate di yoga e direttore del cebtro yoga Rasa di Pesaro: centro per lo studio e la diffusione dello yoga e della ayrveda)

ore 19,30
Il risveglio del corpo
L'arte della salute
Presentazione del libro di Nadia Tarantini e Maria Teresa Pinardi (edizioni Iacobelli)

STAND BIO

organizzato dall'Associazione "La Casa degli Artisti"

31 Luglio 2011 - Furlo Jazz award



Tra le attività previste nell’ambito della manifestazione “Nero d’Estate – XVII Fiera regionale del tartufo nero pregiato di Acqualagna” promosso dal Comune di Acqualagna è previsto, anche quest'anno, l’evento Furlo in Jazz award


Si comunica che:

In occasione del concerto Furlo Jazz award, la Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, in collaborazione con i ristoranti e i bar della zona, mette a disposizione una serie di parcheggi gratuiti dislocati lungo la Flaminia in località Acqualagna. Per questo si consiglia di percorrere la superstrada fino all’uscita di Acqualagna: nei parcheggi, segnalati con appositi cartelli, ci sarà a disposizione un servizio Bus navetta a partire dalle 19:00 e garantito fino alla fine del concerto.

30 luglio 2011 - La Zattera dei Poeti



Vogliamo mettere in salvo la terra e la parola: prima le donne e i bambini, subito dopo, i Poeti. Visto che solo la Bellezza e la Poesia salveranno il mondo, abbiamo pensato a un luogo fantastico e gotico come la Gola del Furlo, con il suo fiume smeraldo che l’ha scavata nei millenni: il Candigliano, e abbiamo chiamato le giovani e meno giovani leve della poesia italiana per lanciare un messaggio di speranza.
 Su questo fiume, depositiamo il simbolo letterario dell’avventura e della sfida, sogno di libertà e di follia: la Zattera. Costruita a mano dallo scultore Antonio Sorace, sarà il nostro palcoscenico verde per lanciare i messaggi in bottiglia. La poetessa fanese Franca Mancinelli  ha chiamato l’equipaggio da tutta Italia, la Casa degli Artisti lo ospita, e siamo qui per festeggiare la Riserva del Furlo che compie dieci anni. Una Riserva dei Poeti. Anche se siamo nella terra del “dolce naufragio”, qui invece vogliamo salvare tutti, come possiamo, intanto, con l’Arte, la Parola e la Musica.
La Musica, ce la offrono Morena Tamborrino, attrice e cantante, che esplora tutti i timbri della voce, e Carlo Fatigoni, musicista totale e “visionario”, con “SOON”, una live poetry-performance. Grazie all’impianto sonoro curato da Paolo Florio (maestro delle sonorità allo Sferisterio di Macerata). Sarà possibile ammirare le evoluzioni acrobatiche di un giovane tree-climber, Nicola Esposito, il nostro po(e)tatore volante. Come sarà possibile visitare la Land Art che va da Sant’Anna del Furlo fino alla Diga. Concludendo con un piccolo peccato di gola: il tartufo. Perchè questa è la sua terra.

                                    La Casa degli Artisti

dal 23 luglio 2011 [in–tèr–fe–ron] Un ambiente sensoriale interattivo


vimeo.com/26231801Per il secondo anno, nello spazio surreale della ex chiesa di Santa Maria delle Grazie, nella Gola del Furlo, si attua un progetto di sperimentazione e connubio tra la vocazione naturalistica propria della Riserva e i nuovi linguaggi sperimentali e artistici.[in–tèr–fe–ron], un progetto di Lorenzo Bravi, Paolo Palma e Jonathan Pierini, riflette sul tema dello sguardo indiscreto che prende forma nella rappresentazione di simbolici punti di contatto virtuali e interferenze tra l'agire umano e animale in un determinato ambiente naturale.

L'uomo osserva gli spostamenti delle diverse specie, li registra ed esamina.
Due sono le principali tipologie di materiali raccolti e reinterpretati: riprese notturne ottenute per mezzo dell'installazione di fototrappole in vari punti della Riserva, strategici per il transito della fauna locale;
riprese in tempo reale dei visitatori che si confrontano con le superfici irregolari degli spazi espositivi della piccola Chiesa di Santa Maria delle Grazie, immersa nel Parco Naturale del Furlo.
Ne risulta una simulazione che sintetizza l'interdipendenza dei due soggetti e la interpreta in un allestimento ambientale dinamico.
“Non può accadere che l’uomo non sia parte della natura e non possa patire alcun mutamento all’infuori di quelli che possono essere compresi solo per mezzo della sua natura e dei quali è cosa adeguata.
Di qui segue che l’uomo necessariamente è sempre sottoposto alle passioni e segue l’ordine comune della natura e gli obbedisce e vi si accomoda per quanto lo esige la natura delle cose”

(B. Spinoza, Ethica more geometrica demonstrata)



La scorsa estate è stata allestita la mostra “La Natura e le Cose”, a cura di Stefano Verri, in cui gli autori hanno interpretato l’amenità dello spazio specifico così come quello dello spazio universale in una collettiva che ha riscosso notevole successo.

Quest’anno l’evento organizzato da Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino, Comune di Fermignano, Pro Loco di Fermignano, con il patrocinio di Enel, è ancor più strettamente connesso all’identità dello spazio che lo ospita: quello di una Riserva Naturale che diventa struttura necessaria al progetto.




Evento organizzato da:
Pro Loco di Fermignano – Comune di Fermignano –
Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino – con il patrocinio di ENEL

Un progetto di: Lorenzo Bravi, Paolo Palma, Jonathan Pierini

Sound Design:
Giovanni Lami

Coordinamento e ricerca:
Jennyfer Pierini

Luogo: Chiesa di Santa Maria delle Grazie del Furlo (Comune di Fermignano),
adiacente all’antica galleria romana, Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino

Evento di apertura: 23 luglio ore 18:00, con musiche di Giovanni Lami

Orari: dal 24 luglio al 15 agosto ore 9:30 - 13:00 , 14:30 – 18:00

Si ringrazia: Favini, Grafic art, MED Store, RTE, TVS, Videociak


Info: jepierini@hotmail.com

16 luglio 2011 La notte del Gufo

Conferenza didattica, con proiezioni, a cura dell’ornitologo-biologo Federico Morelli,  dalla Patagonia approdato al Furlo, paradiso dei birdwatchers, e rimasto a studiare nella Gola del Furlo, per amore dei suoi amati pennuti. Morelli ha anche composto un manifesto di tutte le presenze diurne e notturne degli uccelli presenti a Urbino.

Lo accompagnerà nell’illustrazione, l’ornitologo belga Laurent Sonet, in forza all’equipe del San Bartolo, che verrà a spiegare le abitudini dei rapaci notturni e la costruzione dei nidi.

Dopo le due spiegazioni didattiche si esce (vestiti scuri e comodi, e una piccola torcia) per una passeggiata notturna con i due ornitologi e un kit di richiami per sentire se il Gufo risponde…

L' appuntamento è alle ore 21:00 alla Casa degli Artisti a Sant’Anna del Furlo (comune di Fossombrone)

Info: Riserva del Furlo 0721/700041;  Jennifer Pierini 333 4796564 jepierini@hotmail.com

DOMENICA 26 GIUGNO GARA DI M.T.B.

MTB FURLO  [pdf - 4 KB]
 

25 e 26 giugno Asini in Riserva

Programma air 2011  [pdf - 119 KB]
 

1-5 giugno Festival della felicità... al Furlo

Puliamo il Furlo

 

L'Associazione Lupus in Fabula, con un contributo della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, organizza per il 28 maggio 2011 l'evento "Puliamo il Furlo".Volontari all'opera nella spettacolare scenografia della Gola del Furlo. Una grande occasione per fare un'opera buona e godere di un ambiente naturale unico al mondo. Anche per famiglie e bambini!

Ritrovo: ore 14,30 Parco la Golena (Furlo di Acqualagna);

L’organizzazione fornirà guanti, sacchi per la raccolta differenziata e un piccolo buffet finale!

Info: Andrea Pellegrini 0722 986516, Flavio 334 3115150

All'evento hanno partecipato una trentina di persone, armate di entusiasmo e spinti da una forte responsabilità nei confronti della natura.  I partecipanti, coordinati dall'Associazione "Lupus in Fabula", si sono mossi lungo la Golena raccogliendo ogni genere di materiale "dimenticato" un pò ovunque.

Per raggiungere tale obbiettivo si sono addirittura calati con le corde per raggiungere i punti più impervi lungo le rive del Candigliano.

Un grazie sentito dalla Riserva.


Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo” e il CEA

La Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo”, con la collaborazione del CEA (Centro di educazione ambientale) del Servizio Ambiente, nell’ambito dell’attività didattica prevista per l’anno scolastico 2010/2011, ha promosso un progetto nominato “A scuola nella Riserva” che prevede il coinvolgimento di numerose scuole del territorio provinciale.

Per premiare le classi che parteciperanno a questa iniziativa è prevista una cerimonia conclusiva che si terrà il 24 maggio 2011 presso la sede della Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo” in località Furlo di Acqualagna.

convegno gestione faunistica del Cinghiale

Convegno "Le Aree Protette delle Marche e la gestione faunistica del Cinghiale"

Il Coordinamento delle Aree Protette Marchigiane e Il “Parco Naturale Gola della Rossa e di Frasassi”  hanno  organizzato il  convegno "Le Aree Protette delle Marche e la gestione faunistica del Cinghiale"  che si terrà giovedì 14 Aprile dalle ore 16.00, presso la Sala Conferenze Hotel "Le Grotte" - località Pontebovesecco, Genga (AN)

Tra gli interventi tecnici programmati interverrà Leonardo Gubellini,  Responsabile scientifico della Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo” ,  che illustrerà, nella sezione “La gestione del cinghiale nelle aree protette marchigiane” le Linee guida per la redazione del regolamento per la gestione del cinghiale nella Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo”.

Link alla brochure (file PDF 206 Kb)


Ciclo di Conferenze sulla Biodiversità e sugli aspetti naturalistici

Ciclo di Conferenze sulla Biodiversità e sugli aspetti naturalistici

Sabato 2 aprile si è tenuta presso la sala del Museo del Territorio “Lorenzo Mannozzi-Torini” della Riserva del Furlo la prima di una serie di conferenze sul patrimonio naturalistico del nostro territorio organizzate dalla Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo”.
Questo primo incontro, intitolato “Dragoni e Damigelle” è stato dedicato al mondo delle Libellule. Il Dott. Federico Landi specialista di Odonati e membro di Odonata.It, Società per lo studio e la conservazione delle Libellule, ha illustrato il mondo di questi antichi e straordinari insetti, soffermandosi sulla loro biologia, corologia e sistematica. In particolare sono stati esaminati lo stato delle conoscenze sulle Libellule delle Marche e le problematiche relative alla loro conservazione.

torna all'inizio del contenuto