Notizie | Riserva del Furlo
venerdì, 28 luglio 2017

Restyling del sito web

Riserva Naturale Statale Gola del Furlo - Ente gestore Provincia di Pesaro e Urbino

Il web è uno strumento imprescindibile ai fini di una strategia di comunicazione efficace e performante, la Provincia di Pesaro e Urbino  in qualità di Ente gestore della Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo, si è adoperata per un completo restyling del sito web dell’area protetta: www.riservagoladelfurlo.it.

Sono stati migliorati sia la grafica sia l’organizzazione dei contenuti e la nuova struttura consente un aggiornamento dei dati dinamico e in tempo reale. 

Il nuovo sito è già online e al fine di implementare la strategia di comunicazione turistica, a beneficio di tutto il territorio provinciale. La Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo: è una vera eccellenza naturalistica del territorio provinciale che, anche grazie ad una ricca e diversificata programmazione turistica, da aprile 2017 sta registrando presenze da record! 1.000 presenze in più al mese rispetto alle annualità precedenti!

Nel corso degli anni la Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo, è diventata una meta turistica riconosciuta e stabile del territorio, capace di veicolare concretamente una cultura dell’accoglienza turistica per tutti. Sta concretamente lavorando per offrire esperienze accessibili e fruibili da tutti coloro che vogliono visitare un’area di particolare interesse naturalistico e storico-culturale, garantendo anche l’inclusione di soggetti con esigenze speciali (disabilità motoria, intellettiva, sensoriale e psichica). 

Recentemente è stata inaugurata un’area sosta accessibile in località Villa Furlo (Comune di Fermignano). E la scorsa annualità l’Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino, in qualità di ente gestore della Riserva della Gola del Furlo, ha acquistato una Joelette: una speciale carrozzella monoruota che consente anche ad un disabile motorio di partecipare alle nostre iniziative assieme a tutti i partecipanti all’iniziativa. Tali iniziative turistico-ricreative, progettate per essere aperte a tutti, vengono sempre più spesso fruite anche da associazioni e centri diurni del territorio.

Un’area protetta, infine ma non per ultimo, che sta registrando un significativo interesse da parte delle scuole in visita didattico-educativa alla Gola del Furlo; scuole non solo del territorio provinciale ma anche provenienti dal territorio nazionale.

torna all'inizio del contenuto